image

DESCRIZIONE DEL PROGETTO E DELLE ATTIVITA’ REALIZZATE NEI PRIMI DUE ANNI – (1 APRILE 2016 – 31 MARZO 2017)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO E DELLE ATTIVITA’ REALIZZATE NEI PRIMI DUE ANNI – (1 APRILE 2016 – 31 MARZO 2017)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO E DELLE ATTIVITA’ REALIZZATE NEI PRIMI DUE ANNI  – (1 APRILE 2016 – 31 MARZO 2017)

Messa a punto di tecniche innovative di difesa ad elevata sostenibilità ambientale per il mais da granella

 

PARTNERS DI PROGETTO:

PROGEO S.C.A.

UNIVERSITA’ DI BOLOGNA DIPARTIMENTO DI SCIENZE E TECNOLOGIE AGROALIMENTARI

UNIVERSITA’ DI PARMA DIPARTIMENTO DI SCIENZE CHIMICHE, DELLA VITA E DELLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE

CENTRO AGRICOLTURA E AMBIENTE

AGRITES

FUTURA

CONDIFESA

Az. Agr. Marabini Aurelio
Cà Selvatica Società Agricola
Az. Trigari Nadia
Soc. Agr. Scavazza Eludia Verucchi Achille S.S.
Fondo San Luca De Franceschi

Descrizione delle attività
Le attività sono le seguenti:
a) Validazione e messa a punto di tecniche per il controllo delle infestazioni di Piralide, e analisi comparata della sostenibilità ecologica;
b) Individuazione di tecniche sostenibili di riduzione della presenza di aflatossine attraverso l’utilizzo di biocompetitori di funghi tossigeni (Aspergillusflavus);
c) Validazione di tecniche di monitoraggio e prevenzione delle infestazioni da Elateridi.

 

Completano il progetto le attività di gestione del Gruppo Operativo, un articolato piano di divulgazione dei risultati (video, incontri, Web App, opuscolo).

Nei primi due anni sono state realizzate le seguenti attività:
a) E’ stata realizzata l’attività di coordinamento, la raccolta di materiale informativo sull’attività di altri Gruppi Operativi, la realizzazione della riunione sulla prima e seconda annualità e la redazione dei verbali come indicato nel progetto;
b) E’ stato completato lo studio di fattibilità sul progetto;
c) Si sono delineati i primi risultati in 2 aziende sulla validazione e messa a punto di tecniche per il controllo delle infestazioni di Piralide, e analisi comparata della sostenibilità ecologica e sull’individuazione di tecniche sostenibili di riduzione della presenza di aflatossine attraverso l’utilizzo di biocompetitori di funghi tossigeni (Aspergillus flavus);
d) Si sono delineati i primi risultati in 5 aziende sulla validazione di tecniche di monitoraggio e prevenzione delle infestazioni da Elateridi;
e) E’ stato realizzato l’incontro tecnico di presentazione dell’attività e dei primi risultati; è stata realizzata la scheda PEI sui risultati della prima seconda annualità, è stata realizzata una Web App con i primi aggiornamenti;
f) Sono state realizzate la prima e la seconda giornata formativa con i produttori agricoli (26 Settembre 2016 e 3 maggio 2017).

 

>> Continua a leggere